Newslot Descrizione

 

 

 

 

 

Gli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettera a) del T.U.L.P.S., più noti come AWP o New Slot, sono apparecchi autorizzati dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato che consentono al giocatore una vincita in denaro. Le prime tipologie di New Slot sono state regolamentate dalla legge Finanziaria del 2003 e dal decreto interdirettoriale del 4 dicembre 2003 e sono state introdotte nel mercato dei giochi pubblici nel 2004. A seguito delle disposizioni della Finanziaria 2006 (legge 23 dicembre 2005 n. 266) e del successivo decreto interdirettoriale 19 settembre 2006, le prime versioni degli apparecchi comma 6 sono state sostituite, nel 2007, da nuove versioni più performanti e più sicure, gli attuali "apparecchi comma 6a".

 

Regole generali di cui all’articolo 110, comma 6, lettera a) del T.U.L.P.S.

 

Le New Slot possono essere installate negli esercizi assoggettati ed autorizzati ai sensi degli articoli 86 e 88 del T.U.L.P.S..

 

Su ciascun apparecchio di gioco devono essere esposti in maniera ben visibili: il nulla osta di distribuzione e il nulla osta di messa in esercizio.

 

L’uso delle New Slot è vietato ai minori di 18 anni.

 

Negli esercizi dove sono presenti le New Slot deve essere esposta la tabella dei giochi proibiti.

 

Gli apparecchi devono essere sempre collegati alla rete telematica e dunque al sistema informatico del Concessionario che a sua volta è controllato dall’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato.

 

Probabilità di vincita

 

Il costo della singola partita è di 1,00 euro, la vincita massima erogabile per singola partita è di 100,00 (cento) euro. Le vincite sono attribuite in modo non predeterminabile.

 

Per gli apparecchi cd. AWP, la legge prevede che ogni modello di apparecchio certificato debba restituire una percentuale minima di vincita alla fine di ogni ciclo di partite.Il ciclo di partite varia da modello a modello e può essere riferito ad un numero massimo di 140.000 partite. La percentuale minima di restituzione in vincite della raccolta, originariamente prevista al 75%, è stata ridotta al 74% per effetto dell’entrata in vigore dell’art. 10, comma 9, del Decreto legge 2 marzo 2012 n.16 convertito in legge 26 aprile 2012, n. 44, che ha assorbito in norma primaria il decreto direttoriale 12 ottobre 2011, attuativo del Decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito in legge 14 settembre 2011, n.148. .Trattandosi di percentuali minime, verificate dagli organismi di certificazione sull’esemplare di modello, non è possibile indicare l’effettiva probabilità di vincita di ogni apparecchio, che deve risultare non inferiore a quella normativamente prevista.

 

Tutti i modelli di apparecchio sono consultabili sul sito istituzionale dell’Agenzia delle dogane e dei Monopoli all’indirizzo giochi - apparecchi da intrattenimento - newslot - assistenza operatori - Elenco degli esemplari di modello di cui all’art. 110, comma 6, lettera a) del T.U.L.P.S., dotati di certificato di esito positivo della verifica tecnica di conformità. Affianco a ciascuno di essi è indicato, tra l’altro, il ciclo delle partite cui è riferita la percentuale minima di restituzione.

 

Ai sensi del comma 5, art. 7, del D.L. 13 settembre 2012, n. 158 convertito con modificazioni dalla Legge 8 novembre 2012, n. 189, i gestori delle sale da gioco e di esercizi in cui vi sia l’offerta di gioco pubblico hanno l’obbligo di applicare sugli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettera a) del T.U.L.P.S. (New Slot) formule di avvertimento sul rischio di dipendenza dalla pratica di gioco con vincita in denaro e le probabilità di vincita su descritte.